Introduzione: Il panorama dell’editoria digitale

Nel frenetico panorama digitale di oggi, è sorprendente come pochi editori abbiano una strategia ben definita per l’editoria digitale. Sebbene siano una minoranza, questo gruppo selezionato sta dimostrando che il successo è raggiungibile. Tuttavia, un numero cospicuo di nuovi clienti si sta avvicinando alla piattaforma Twixl Media per necessità, poiché le loro applicazioni non hanno performato come si aspettavano.

Quando si chiede loro quali siano i loro obiettivi, spesso non hanno ancora una visione chiara. Troppo spesso incontriamo clienti che creano la loro app una volta e poi aspettano passivamente che succeda qualcosa. Un miracolo!

Lezioni da un imprenditore: Creare strategie mirate

Per spiegare il concetto complessivo e le sue componenti specifiche, prendiamo in considerazione il percorso di mio cognato.

Ha catapultato la sua impresa di street food nel successo e ora è pronto a lanciare un ristorante, completo di piani per un’attività anche di catering. Indubbiamente i diversi ambiti e tipi di clienti, èprevedibile una certa sovrapposizione tra le attività, richiedono strategie diverse e personalizzate.

Mentre alcuni clienti possono essere presenti in tutti gli ambiti, i nuovi clienti devono essere contattati in modalità differenti. Come?

Ci si può affidare al passaparola o ai social network, a testimonial locali o creare eventiSi affiderà esclusivamente al passaparola o tramite i social media, alle guide locali e agli eventi specializzati? Il ristorante si limiterà a imitare l’offerta del food truck? No, l’espansione significa introdurre una serie di deliziosi contorni, antipasti da condividere e un’ampia scelta di prodotti.

Applicare le intuizioni imprenditoriali all’editoria

Allora, perché gli editori spesso non adottano un approccio simile? Come mio cognato, possiedono una rivista cartacea e si avventurano in mercati inesplorati. Tuttavia, con grande delusione, si limitano a servire la solita roba. Permettetemi di chiarire: alla base di tutto, i vostri contenuti e il vostro marchio regnano sovrani, proprio come il mio esempio ruota attorno alla sua esperienza culinaria. Questo è il fondamento. Senza di esso, non c’è nulla da discutere. Questo nucleo dovrebbe assorbire il 75% della vostra attenzione, mentre il restante 25% riguarda la struttura, le vendite e il marketing.

Soddisfare le preferenze dei lettori: Il potere della convenienza digitale

Alcuni lettori della carta stampata desiderano senza dubbio la comodità di consultare i vostri contenuti su piattaforme digitali. Anche se l’espansione del numero di lettori non è il vostro obiettivo principale, è opportuno che vi rivolgiate ai formati mobili e web per la loro comodità. A tal fine, potreste mantenere un flusso di lavoro incentrato sulla stampa, creando semplici PDF per la distribuzione. Soddisfacendo il vostro pubblico, date un segnale di attenzione. Ma all’orizzonte si profila l’evoluzione delle aspettative e la consapevolezza che la distribuzione digitale non è all’altezza.

Accogliere il cambiamento: Passare a una mentalità digitale

Che lo si accetti o meno, avventurarsi in un nuovo mezzo di comunicazione richiede un’evoluzione. Quindi, perché non creare una strategia digitale che comprenda sia l’ottimizzazione dei contenuti per i vari schermi sia la ricerca di nuovi lettori? Ignorare il digitale potrebbe diminuire il valore degli abbonamenti e offuscare la reputazione del vostro marchio.

Creare connessioni con gli abbonati tramite notifiche push, newsletter e social media. Adattare la promozione dei contenuti ai gruppi demografici di riferimento. Introducete abbonamenti solo digitali e tracciate la rotta con obiettivi chiari.

Questo approccio si rivolge agli abbonati alla carta stampata, abbracciando al contempo l’innovazione e l’espansione dei lettori. Con il tempo, potrete differenziare gradualmente i contenuti tra i vari canali. Iniziate magari offrendo contenuti unici su canali specifici e integrandoli con extra specifici per ogni canale. In questo modo si apre la strada a una specializzazione più profonda, mantenendo la continuità del marchio e creando esperienze digitali distinte.

Immaginare il futuro: Costruire strategie dinamiche

Immaginate di offrire un tesoro di numeri arretrati su piattaforme web e tablet. I servizi su misura per gli utenti del web e dei tablet possono prosperare. Infine, nominate redattori specifici per ogni canale per migliorare la proposta di valore di ciascuna piattaforma. Man mano che i vostri team si abitueranno a ciascun mezzo, emergeranno idee creative, dando vita a un cambiamento dinamico che confermerà che siete sulla strada giusta.

Conclusioni: La strada da percorrere

La piena integrazione libera il potenziale, consentendo di concentrarsi maggiormente sulla pubblicazione. Ma ricordate che gli sforzi di marketing sono continui, non sono iniziative una tantum.

La definizione degli obiettivi e l’elaborazione di un piano solido saranno i vostri punti di riferimento. La flessibilità è fondamentale, in quanto gli aggiustamenti sono una cosa normale. Tuttavia, è fondamentale avere una direzione chiara.

Evoluzione su scala: Bilanci e progressi


Avete bisogno di budget colossali? Sebbene un finanziamento generoso sia certamente d’aiuto, budget più ridotti possono essere sufficienti con obiettivi adeguati. I budget monumentali sono per le aspirazioni, quelli economici facilitano il progresso pragmatico. L’evoluzione richiede tempo su scala umana. Il progresso può essere graduale, ma l’inerzia non è mai un’opzione.

In sostanza, la costruzione di una strategia digitale implica l’accettazione del cambiamento, la padronanza di diversi canali e la continua ricerca del progresso.

https://twixlmedia.com/crafting-cohesive-digital-strategy-stagnation-success

Per informazioni: Contatti

Schedule time with me